Installazione rettorato 29/11/13

Postato il Aggiornato il

#degradopagato

Venerdì 29 novembre alle ore 11 presso l’aula magna del rettorato della Sapienza si ripeterà lo stanco e noioso rituale dell’inaugurazione dell’anno accademico, l’ennesima occasione per il Rettore Frati di tessere le lodi del processo di smantellamento della formazione superiore nel nostro ateneo, avvenuto con la complicità silente di gran parte del corpo docente.

Il fatto che questo Rettore,da sempre all’avanguardia nell’applicazione della riforma Gelmini, parli oggi di diritto allo studio e di ricerca, ci sembra una provocazione bella e buona!

Non capiamo, infatti, cosa ci sia da inaugurare, in questa Università ormai in ginocchio. Lo studentato De Lollis, con 110 posti alloggio pronti e mai assegnati, occupato da due settimane da decine di idonei non vincitori, esclusi, studenti impossibilitati a pagarsi una stanza; la facoltà di Architettura, colpita da profonde carenze strutturali e da una mancanza di servizi essenziali che comportano un aumento consistente delle spese da sostenere ogni anno dagli studenti; le vergognose multe per migliaia di euro, collimate a centinaia di studenti delle fasce più basse di ISEE; le condizioni di sfruttamento in cui lavorano i dipendenti delle imprese esternalizzate della Sapienza, ci raccontano di una realtà desolante, in cui l’inaugurazione dell’anno accademico risulta una vetrina scintillante che filtra e maschera la realtà dei fatti.

Il Rettore ed il suo entourage parleranno di “fuga dei cervelli” con i soliti toni paternalistici, con la solita retorica del “bisogna stringere la cinghia”, “bisogna guardare avanti”. Peccato che i cervelli, all’Università, non ci arrivino proprio, nell’assenza di welfare e delle più elementari basi del diritto allo studio.

*Qui non c’è nulla da inaugurare!*
*Vogliamo fermare questa farsa che suona come un grottesco “de profundis”
per l’Università italiana!*

Mentre migliaia di studenti, attraverso i provvedimenti adottati dal Miur e dagli atenei, anticipatori della prossima riforma Carrozza, vengono di fatto espulsi dal ciclo di studi universitari e condannati ad una vita di precarietà e ricatti, non possiamo stare a guardare in silenzio questa odiosa passerella!

*Dal De Lollis occupato, dalla facoltà di Architettura, dall’Università che ogni giorno viviamo, vogliamo spiegare al Rettore ed ai suoi sottoposti qual è la realtà dei fatti e quali le vere soluzioni per uscire da questa situazione!*

IMG_2377

IMG_2378

IMG_2381IMG_2380

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...