FAQ

Perché si è dato credito a voci di corridoio sulla questione della certificazione europea, quando in realtà non c’erano problemi e bastava informarsi prima di occupare?

I rappresentanti degli studenti, facendo parte degli organi addetti alla stesura di un nuovo ordinamento, hanno riscontrato insufficiente chiarezza riguardante la certificazione dell’ordinamento vigente e di quello precedente, erogato a partire dell’a.a. 2009/10 ed entrambi riguardanti il DM 270/04. Avendo notato una palese incertezza sulla conoscenza della procedura da seguire riguardante l’effettivo stato di riconoscimento, a livello del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, abbiamo chiesto chiarezza agli organi preposti ed al preside ed abbiamo provveduto ad informarci tramite organi ed uffici di supporto, anche esterni alla facoltà. Viste le mancate risposte, le insufficienti spiegazioni e l’ inesistente riferimento a testi scritti ottenute nell’ultimo mese dagli organi a dal personale di competenza, avendo anche atteso i tempi necessari perché fosse chiarito il nostro dubbio, abbiamo ritenuto che andasse pretesa una delucidazione. Abbiamo provveduto ad informare, unitamente ad altri punti relativi ad altre problematiche, il corpo studentesco tramite l’assemblea. Grazie alla convocazione dello stato di assemblea permanente, siamo riusciti ad avere un incontro frontale con il preside e con il rettore in merito a tutti i punti sollevati dagli studenti. Chi di dovere si è quindi impegnato responsabilmente a rispondere per via scritta a docenti e studenti tramite un comunicato in cui, per la prima volta, si fa chiaro riferimento a documenti ufficiali su cui si potrà avere un riscontro e su cui stanno lavorando attualmente, all’interno della facoltà, i gruppi di lavoro. A breve saranno pubblicati i risultati delle loro ricerche.

https://assembleapermanentearch.wordpress.com/2013/11/21/85/

Ma domani c’è lezione?

Ogni sera viene pubblicato sul blog e condiviso sulle diverse pagine facebook il resoconto della giornata ed il programma della giornata seguente.

Perché il blocco didattico?

Siamo tutti studenti della stessa Facoltà e quindi abbiamo tutti gli stessi impegni: revisioni, consegne ed esoneri imminenti. Proprio per questo motivo, si è deciso di bloccare la didattica per permettere a chi vuole collaborare di avere il tempo e gli spazi per dedicarsi alle attività di ricerca ed informazione delle commissioni.

 22/11/2013_ Perché l’occupazione è finita?

L’occupazione non è finita. E’ stato deciso di sospendere il blocco didattico che aveva lo scopo di offrire spazi e tempo all’assemblea permanente degli studenti per approfondire le problematiche emerse e fare ricerche per fare luce su ciò che ritenevamo essere poco chiaro, nonché di sensibilizzare e di informare tutti gli studenti su quanto stava accadendo. E’ inoltre servito per ottenere l’attenzione degli organi competenti che solo a seguito delle pressioni e dei successivi incontri con i rappresentanti hanno saputo fornirci alcune risposte.

Comunicato commissione studentesca caso UE, pubblicato in data 21/11
Risposta dell’assemblea permanente al comunicato sul sito ufficiale della facoltà, pubblicata in data 22/11


Un pensiero riguardo “FAQ

    giulia ha detto:
    novembre 21, 2013 alle 1:02 pm

    gente “intelligente” suggerisce che la giornata è fatta di 24 ore, e quindi potremmo organizzare la protesta di notte suppongo, secondo questo suggerimento ahahhahahaha

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...